Vercafè | Home

Il gusto originale del caffè verde

Il gusto originale del caffè verde


Tra i caffè brasiliani, il Santos quello più famoso grazie al suo sapore dolce e chiaro. I caffè Rio ha un'aroma e un sapore pungente.
I Messicani sono morbidi, corposi e di buona acidità. Le provincie più conosciute sono quelle di Coatepec, Huatusco e Orizaba.

Quelle più conosciute del Guatemala sono Cobans e Antiguas. Hanno delle tazze aromatiche e buone miscele. I caffè Salvador sono di qualità simile a quelli del Guatemala. I caffè lavati del Nicaragua sono di buona torrefazione e acidi in tazza. I caffè delle zone alte della Costa Rica sono di corpo ricco, di sapore buone e moderato e formano le miscele superiori. I caffè lavati di Cuba, Santo Domingo, Haiti e Giamaica sono tutti simili nella tenuta in tazza, essendo prodotti tutti nella stessa area delle Indie Occidentali. I caffe di Peurto Rico sono ben tostati con un sapore simile ad altri coltivati nelle Indie Occidentali.

Quelli colombiani più conosciuti sono i caffè Medellin, (di tostatura gradevole e di buon sapore e corposità), e Armenia, Bogota, Bucaramanga, che non sono inferiori a quelli di Medellin.

Quelli lavati del Venezuela, come pure i naturali godono di un buon mercato. Quelli lavati di Caracas sono migliori nella tostatura e nella tazza. Quelli di Merida vengono considerati da qualcuno come i migliori dei Maracaibo, avendo un sapore delicato apprezzato dagli esperti.

Ma tutte queste distinzioni nelle caratteristiche fanno riferimento al gusto del caffè tostato.
In realtà è proprio la tostatura che permette ad ogni specie di sprigionare ed esaltare le proprie caratteristiche. Allo stato crudo, invece, tutte le specie sono piuttosto simili fra loro, avendo un particolare gusto di erba e fieno molto amaro, decisamente poco piacevole per le nostre abitudini. Questo è il motivo per cui, per ottenere un prodotto dal gusto piacevole, occorre aggiungere alla miscela altri ingredienti che ne smorzino leggermente l'aspetto amaro e lo rendano più avvolgente.